sabato 5 giugno 2010

Il puzzle ricomposto. Ecco la cronologia esatta della trattativa



Quella che presentiamo qui di seguito è la ricostruzione cronologica più fedele e meticolosa che mai sia stata fatta di tutte le fasi salienti della cosiddetta “trattativa” tra i vertici di Cosa Nostra e pezzi delle Istituzioni, a partire dalla seconda settimana del mese di giungo 1992 quando il capitano del Reparto Operativo Speciale (Ros) dei Carabinieri Giuseppe De Donno incontra per la prima volta l'ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino fino a giungere ai giorni nostri. Questa ricostruzione, che si concentra principalmente sul periodo più oscuro e controverso che va dalla morte di Salvo Lima (12 marzo 1992) fino all'arresto di Totò Riina (15 gennaio 1993) passando attraverso le stragi di Capaci e Via D'Amelio, è basata su un lavoro di ricerca, di analisi e di raffronto fra vari tipi di documentazione: i verbali di interrogatorio resi alla procura di Palermo da Massimo Ciancimino (il figlio prediletto di don Vito), le deposizioni dello stesso Massimo ma anche del fratello Giovanni, del colonnello Michele Riccio e di Luciano Violante al processo a carico di Mario Mori e Mauro Obinu in corso a Palermo per favoreggiamento a Cosa Nostra, le dichiarazioni spontanee dello stesso generale Mori, articoli di giornale recuperati in archivio, pizzini inediti, manoscritti autentici, agende personali, carte e carteggi originali sequestrati dall'autorità giudiziaria, dichiarazioni ufficiali rilasciate dai vari protagonisti nel corso degli anni, sentenze passate in giudicato, eventi storici indiscutibili e fatti ormai acquisiti.


Quello che ne esce è un puzzle impressionante, ricomposto tassello per tassello, che, pur presentando ancora qualche buco nero, si lascia guardare in tutta la sua interezza. E svela una Verità che fa male, malissimo, e che ormai viene a galla in tutte le sue sfumature più indecenti. Racconta di un'Italia che per quasi un anno, dal marzo '92 fino al gennaio '93, è stata letteralmente in balia, con la presunta complicità di estesi apparati dello Stato, di un pazzo criminale analfabeta, al secolo Totò U' Curtu. E che, per i restanti tredici anni successivi al suo arresto, ha vissuto in precario equilibrio su un filo sottilissimo sospeso nel vuoto. Da un lato, a tenere il filo, oscuri personaggi in auto blu. Dall'altro, Bernardo Provenzano.


La cronologia esatta della trattativa


Giugno 1990

Il capitano del Ros Giuseppe De Donno esegue un mandato d'arresto nei confronti di Vito Ciancimino per irregolarita' nella gestione degli appalti. Viene perquisito il suo villino a Mondello (Palermo). E' in questa occasione che De Donno conosce per la prima volta sia don Vito che il figlio Massimo. Entrambi, padre e figlio, ne apprezzano l'atteggiamento molto gentile e professionale. Fra di loro si instaura un rapporto di fiducia e cordialità, tanto che, da quel momento in poi, Massimo e De Donno, coetanei, si incontreranno spesso, sia al bar che in caserma, e inizieranno a darsi del tu.

Luglio 1990

Dopo meno di un mese, la Suprema Corte di Cassazione presieduta da Corrado Carnevale annulla la misura di custodia cautelare nei confronti di Vito Ciancimino. Don Vito esce dal carcere.

Prima metà del 1991

Vito Ciancimino si trova nella sua abitazione romana di Via San Sebastianello 9 a pochi passi da Piazza di Spagna: su di lui pende un divieto di soggiorno a Palermo. Don Vito ordina al figlio Massimo di scendere a Palermo, di recarsi a casa di Pino Lipari a San Vito Lo Capo e di farsi consegnare una busta. La cosa è agevolata dal fatto che Massimo è fidanzato con la figlia di Lipari, Rossana. Ad attenderlo ci sono sia Pino Lipari che Bernardo Provenzano. Gli consegnano la busta, chiusa ma non incollata. Massimo la riporta al padre. La aprono e la leggono insieme. Don Vito non è sorpreso: se l'aspettava. La lettera è indirizzata al dottor Marcello Dell'Utri e contiene esplicite minacce all'incolumità dei figli di Berlusconi. Don Vito ha il compito di dare il suo parere sulla missiva e poi di consegnarne una copia ad un certo signor Franco.
E' bene qui aprire una piccola parentesi su questo oscuro personaggio, la cui presenza sarà costante durante le varie fasi della trattativa. Il nome con cui Massimo Ciancimino è solito chiamarlo (l'ha memorizzato così sul cellulare) è Franco. Così glielo ha presentato suo padre. Don Vito invece, nei suoi incontri privati, lo chiama Carlo. Essendo entrambi, molto probabilmente, nomi di fantasia utilizzati per coprire l'identità del personaggio, lo chiameremo d'ora in poi col nome ormai giornalisticamente più diffuso, ovvero Franco. Residente a Roma, all'epoca tra i 45 e i 50 anni, brizzolato, occhiale quadrato, senza barba né baffi, molto alto, con tre-quattro passaporti, il signor Franco è uno degli uomini più potenti all'interno dei Servizi Segreti, in contatto con i piani alti delle istituzioni e in collegamento diretto con Bernardo Provenzano. Gira in Mercedes blu per le vie di Roma. Tanto per dire, questo signor Franco, insieme a don Vito, incontrerà almeno un paio di volte, in via di Villa Massimo e in Via del Tritone a Roma, gli ex Alti Commissari per la lotta alla mafia, il dottor Emanuele De Francesco e il dottor Domenico Sica. La conoscenza tra Franco e la famiglia Ciancimino risale addirittura agli anni '70, ma Massimo continuerà a vederlo fino alla morte del padre nel 2002. Massimo si dice sicuro che il signor Franco sia tuttora in vita.

15 Dicembre 1991

Gaspare Mutolo, mafioso affiliato alla famiglia di Partanna Mondello, agli arresti nel centro clinico di Pisa, incontra durante un colloquio riservato Giovanni Falcone al quale comunica la sua intenzione di diventare collaboratore di giustizia. Falcone prende atto della scelta di Mutolo ma lo informa che, in qualità di Direttore degli affari penali al ministero di Grazia e Giustizia, non potrà interrogarlo di persona ma troverà un valido sostituto al quale affidarlo. Mutolo non sa se iniziare la collaborazione perché è disposto a farlo solo con una persona di assoluta fiducia e per questo aveva deciso di affidarsi a Falcone. Il giudice spiega allora a Mutolo l'importanza del suo lavoro a Roma al ministero e cerca di convincerlo a non perdere l’opportunità della collaborazione. Mutolo si riserva di decidere. Falcone e Mutolo si lasciano con l’impegno di non comunicare a nessuno il contenuto della discussione. Mutolo si mostra subito estremamente preoccupato per una possibile fuga di notizie in ambienti istituzionali. Purtroppo anche nel suo ufficio ci sono amici dei mafiosi”, dice Mutolo al giudice Falcone facendogli espressamente i nomi di “Mimmo e Bruno”. Falcone capisce che si tratta rispettivamente di Domenico Signorino e Bruno Contrada e promette che, in caso Mutolo decida di collaborare, troverà un collega serio e fidato che possa occuparsi del suo caso.

30 gennaio 1992

La Cassazione conferma le condanne del maxiprocesso istruito da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Gli ergastoli comminati alla cupola di Cosa Nostra diventano definitivi.

12 marzo 1992

L'eurodeputato democristiano Salvo Lima, proconsole del primo ministro Giulio Andreotti in Sicilia, viene assassinato a Mondello (Palermo). In macchina con lui c'è anche Nando Liggio, che assiste alla scena dell'esecuzione, una delle più terribili di sempre. Lima ha infatti il tempo di capire esattamente a cosa stia andando incontro: si accorge dell'agguato, scende dalla macchina, tenta di scappare, i sicari lo inseguono per almeno un paio di minuti e poi lo freddano a colpi di pistola. Giovanni Ciancimino, l'altro figlio di don Vito, riferisce che il padre, subito dopo l'omicidio, era molto provato e spaventato. Era convinto infatti che avrebbe fatto la stessa fine di Lima. “Lui diceva sempre: - Chissà se ci rivedremo di nuovo... -” Don Vito non ritiene nemmeno prudente scendere a Palermo per i funerali. Ci manda Massimo a portare le sue condoglianze.

15 marzo 1992

Massimo Ciancimino viene contattato dallo zio Giuseppe Lisotta. Gli riferisce che Nando Liggio chiede un incontro immediato con suo padre. Ha visto in faccia gli assassini di Lima ed ora è terrorizzato, si nasconde e non esce più nemmeno di casa. Massimo torna a Roma e comunica la richiesta al padre.

Terza settimana di marzo 1992

Don Vito, nonostante i timori, decide di scendere a Palermo. Incontra prima Lisotta e poi Provenzano in un appartamento in via Leonardo da Vinci. E' un incontro di fondamentale importanza, “un incontro clou” come lo definirà Massimo. Riina aveva appena mandato a dire a Provenzano di non preoccuparsi delle possibili reazioni dello Stato all'omicidio Lima, perché lui aveva tutto sotto controllo. Anzi, avrebbe dovuto spargere la voce, per dimostrare quale fine poteva fare chi non rispettava i patti. Di fronte a don Vito, Provenzano esterna tutto il suo disappunto: “Riina sta prendendo una piega che non mi piace. Gli hanno riempito la testa di minchiate. Qualcuno gli ha promesso, garantito qualcosa di grosso, veramente grosso. Ha intenzioni brutte. Anch'io, siccome prevedo che ci saranno gravi conseguenze, ho fatto rientrare la mia famiglia in Italia, perché prevedo che ci saranno reazioni da parte dello Stato”. Sia Provenzano che don Vito concordano sul punto: notano una vena di follia nell'atteggiamento di Riina. Provenzano, molto lucidamente, capisce che di lì a poco la situazione sarebbe precipitata. Sa che Riina non ha intenzione di fermarsi nel suo attacco allo Stato e il suo intento è quello di “tagliare certi rami secchi”, ovvero rompere quei legami politici stantii da cui ormai Cosa Nostra non può più trarre alcun giovamento. Per la prima volta, Provenzano mette in guardia don Vito dall'escalation criminale che frulla nella mente malata di Riina: l'omicidio Lima rappresenta la chiusura di vecchi rapporti e l'inizio di nuovi. Ma soprattutto: Riina ha in mano una lunga lista di nomi di politici e magistrati da far fuori. Don Vito rimane profondamente colpito dalle parole di Provenzano. Mai aveva pensato che Cosa Nostra potesse addentrarsi in una "strategia" a lungo termine. La stessa parola "strategia" era estranea al vocabolario mafioso. Cosa Nostra aveva sempre agito secondo una logica impulsiva, di azione-reazione. Evidentemente qualcosa era cambiato. Questa non era piu', solamente, mafia.
E cosa intende allora Provenzano quando dice: “Qualcuno gli ha promesso qualcosa di grosso”? Don Vito ne parlerà personalmente a Massimo nel 2000. Secondo lui, Riina, ai tempi dell'omicidio Lima, già aveva trovato nuovi referenti che l'avevano assecondato nel suo folle piano e che in qualche modo l'avevano utilizzato per dare la spallata definitiva alla già traballante Prima Repubblica. Il “grosso progetto”, secondo don Vito, era infatti quello di porre le condizioni per far nascere un grande movimento elettorale di centro, che prendesse il posto di quello che erano i partiti di riferimento di allora, travolti dallo scandalo di Tangentopoli. La mafia doveva smettere di dipendere dalla politica. Doveva iniziare a fare politica. “Oggi come oggi – racconterà don Vito pochi mesi prima di morire - mi rendo conto che infine capisco quale era il piatto della bilancia: la nascita di questa grande, nuova formazione di Centro che oggi ha un peso e che da quegli anni governa costantemente le sorti del paese”.

24 aprile 1992

Crolla il governo. Il Presidente del Consiglio Giulio Andreotti, travolto dalle polemiche seguite all'omicidio Lima, rassegna le sue dimissioni al Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

26 aprile 1992

Due giorni dopo, lo stesso Cossiga si rivolge alla nazione con un discorso televisivo a reti unificate e si dimette pubblicamente. Lo Stato è in ginocchio.

18 maggio 1992

Giovanni Falcone, Vito Ciancimino e il figlio Massimo si ritrovano casualmente sullo stesso aereo da Palermo a Roma. Don Vito è una vecchia conoscenza di Falcone. L'aveva fatto arrestare nel lontano '84. Scherzo del destino. Non si rivedranno mai più.

23 maggio 1992

Falcone torna da Roma e ad attenderlo allo svincolo di Capaci c'è una carica di tritolo che uccide lui, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Rocco Di Cillo, Antonino Montinaro e Vito Schifani.

25 maggio 1992

Dopo innumerevoli fumate nere viene eletto il nuovo capo dello stato. Contro tutti i pronostici che vedevano Giulio Andreotti favorito, viene scelto a sorpresa Oscar Luigi Scalfaro.

28 maggio 1992

In occasione della presentazione di un libro, il ministro Vincenzo Scotti candida pubblicamente Paolo Borsellino al vertice della Superprocura Antimafia. Borsellino non la prende bene. Esporlo in quel modo equivale a metterlo al centro del mirino mafioso. Infatti, uno dei possibili moventi per la strage di Capaci era proprio l'aver impedito la nomina di Falcone a Superprocuratore Nazionale Antimafia. Calogero Pulci, collaboratore di giustizia, racconterà che la sera di quello stesso giorno si trovava a tavola con altri mafiosi quando il TG3 trasmise le immagini della conferenza stampa di Scotti e Martelli. All’udire le loro parole, Piddu Madonia esclama: “E murì Bursellinu”. Pochi giorni dopo, Borsellino commenterà l’uscita di Scotti in un colloquio con il tenente Carmelo Canale: “Hanno messo l’osso davanti ai cani”.

30 maggio 1992

Massimo Ciancimino e il capitano del Ros Giuseppe De Donno si incontrano casualmente nell'area del check-in dell'aeroporto di Fiumicino. Entrambi devono prendere lo stesso volo Roma-Palermo. De Donno chiede alla hostess di trovare un posto vicino per i due. Viaggeranno accanto per tutta la durata del volo. Parlando della strage di Capaci, Massimo rivela a De Donno che il padre è rimasto molto scosso e gli ha riferito: “Questa non è più mafia. Questo è terrorismo!”. De Donno chiede a Massimo se suo padre sarebbe disposto a fare una chiacchierata con lui e con il suo superiore Mario Mori. Non in veste ufficiale ovviamente, ma in veste confidenziale. Gli lascia il suo numero di cellulare perché lo ricontatti al più presto.

1 giugno 1992

Massimo torna a Roma dopo il weekend passato a Palermo e riferisce al padre il contenuto del colloquio con il capitano De Donno. Prevede una reazione negativa da parte del padre, che era sempre stato allergico agli uomini in divisa. Invece, in modo quasi insolito, don Vito non appare meravigliato della proposta di De Donno e anzi dice di voler prendersi un paio di giorni per pensarci su con calma.

Prima settimana di giugno 1992

Provenzano passa a trovare don Vito nella sua abitazione romana. L'incontro era già stato programmato da tempo, ma il momento è propizio per parlare della trattativa. Don Vito infatti chiede a Provenzano consigli su come muoversi e vuole da lui un'autorizzazione ufficiale a parlare con i Carabinieri. Il boss dà il via libera a don Vito a trattare. Provenzano infatti non ha digerito le morti di Salvo Lima e Giovanni Falcone. Si è convinto ormai che Riina sia un pazzo da fermare a tutti i costi o porterà alla dissoluzione di Cosa Nostra in breve tempo. Nonostante le diffidenze verso l'Arma, considera la trattativa come l'unica strada percorribile: “Va bene, facciamo un tentativo, prova a trattare, prova a proporti da mediatore tra Riina, Cinà e i Carabinieri e vediamo cosa succede”. Provenzano da quel momento in poi seguirà l'evolversi della trattativa dall'esterno e verrà costantemente informato da don Vito dell'evolversi degli eventi.

Appena congedato Provenzano, don Vito, nella stessa giornata, manda a chiamare anche il signor Franco. Stessi discorsi, stesse autorizzazioni richieste. Anche Franco è d'accordo: sarà lui personalmente a gestire la trattativa, ma ad un livello più alto, facendo da anello di raccordo tra istituzioni e Cosa Nostra. Una sorta di garante esterno che però si terrà rigorosamente fuori dalla melma delle richieste e contro-richieste. Per quello ci sono i Carabinieri, che verranno mandati avanti a compiere il lavoro sporco.

Ottenuto il via libera, don Vito ordina a Massimo di contattare il capitano De Donno per stabilire immediatamente un appuntamento. Il giorno successivo, Massimo e De Donno si incontrano a Roma in zona Parioli. Parlottano. De Donno gli dice che lo richiamerà il giorno dopo. E così fa: il capitano del Ros spiega a Massimo che la loro idea è quella di costruire "un canale preferenziale e privilegiato” per poter interloquire con i vertici di Cosa Nostra tramite una persona stimata come suo padre. La proposta messa sul piatto dai Carabinieri è la resa totale e incondizionata di Cosa Nostra e l'auto-consegna dei superlatitanti. In cambio, lo Stato avrebbe assicurato agevolazioni alle famiglie dei mafiosi (mogli e figli), avrebbe avuto un occhio di riguardo per i loro patrimoni e lo stesso don Vito ne avrebbe tratto vantaggi personali in termini di agevolazioni processuali. Massimo è dubbioso, vuole garanzie, teme per la sua vita. Se viene fuori solo una parola sul fatto che sta facendo da tramite tra i Carabinieri e Vito Ciancimino per la cattura dei superlatitanti, è virtualmente un uomo morto. De Donno lo tranquillizza, gli assicura che nessuna notizia su questa trattativa sarebbe mai venuta fuori. Né ora né mai. Gli consiglia di prendere minime precauzioni e di viaggiare in areo in incognito con il nome “Cianci”. Alla fine Massimo si convince e organizza l'incontro con il padre a Roma in via San Sebastianello 9. La trattativa è ufficialmente avviata.


Continua su www.19luglio1992.com

6 commenti:

Unknown ha detto...

ATTENZIONE MASSIMA AD AVVOCATO ASSASSINO E PEDOFILO DANIELE MINOTTI DI GENOVA E RAPALLO, PURE SU FACEBOOK! MASSONE LAVA CASH MAFIOSO! AGENTE SEGRETO DI TIPO OMICIDA! FINO A POCHE SETTIMANE FA SGOZZAVA LA DEMOCRAZIA COI MASSONI CRIMINALI PAOLO BARRAI, GIULIO OCCHIONERO E...

NON MOSTRATE MAI I VOSTRI FIGLI AL PEDOFIL-O-MOSESSUALE ASSASSINO DANIELE MINOTTI (AVVOCATO PERICOLOSISSIMAMENTE PEDERASTA DI GENOVA E RAPALLO, PURE SU FACEBOOK: OLTRE CHE MEGA LAVA CASH MAFIOSO, NAZIRAZZISTA, AGENTE SEGRETO IN COPERTO DI TIPO OMICIDA)! FACEVA PARTE DI SETTA DI SATANISTI INCULA BAMBINI CON I DEPRAVATISSIMI LUCIFERINI PAZZI GIULIANO FERRARA ED ANSELMA DEL'OLIO ( " PAZZI MA NON SCEMI", COME SI USAN DEFINIRE). OLTRE CHE CON L'ARRESTATO REGISTA PEDOFILO GIUSEPPE LAZZARI. IL GIA' TRE VOLTE IN GALERA PAOLO BARRAI DEL BLOG MERCATO "MERDATO" LIBERO. ED IL PARIMENTI NOTO PEDOFIL-O-MOSESSUALE CLAUDIO CERASA DI TWITTER ED IL FOGLIO... FOGLIO, SI, MA DA USARSI SOLO E SEMPRE PER PULIRSI IL DI DIETRO SE SENZA CARTA IGIENICA IN CASA (BUT OCHO..E' INFETTATO DI COSA NOSTRA, CAMORRA, NDRANGHETA, NAZISMO E NUOVA P2)! E VISTO CHE ABBIAMO CITATO COSA NOSTRA.. DETTO PEDERASTA PALERMITANO DI CLAUDIO CERASA E' AFFILIATO DA ANNI A COSA NOSTRA: FAMIGLIA CIMINNA, MANDAMENTO DI CACCAMO!
1
INCULA TANTI BAMBINI L’AVVOCATO PEDOFILO E NAZISTA DANIELE MINOTTI DI RAPALLO (PURE SU FACEBOOK)! NON MOSTRATEGLI MAI I VOSTRI FIGLI! RICICLA ANCHE MOLTI SOLDI MAFIOSI! E’ PURE UN AGENTE SEGRETO IN COPERTO DI TIPO ASSASSINO! VICINO AI PUZZONI TERRORISTI DI ESTREMA DESTRA, CREANTI NUOVE OVRA E GESTAPO, DI CARATTERE TECNOLOGICO E MILITARE, SCHIFOSI MASSONI NAZISTI, SCHIFOSI MASSO-NA-ZISTI UBALDO LIVOLSI, GIULIO OCCHIONERO E FRANCESCA OCCHIONERO (IL PRIMO DI CRIMINALISSIME LIVOLSI-IAQUINTA & PARTNERS E LIVOLSI AND PARTNERS... GLI ULTIMI DUE, ORA, IN GATTABUIA, SPERIAMO, AL PIU' PRESTO, RAGGIUNTI ANCHE DAL PRIMO, CHE HA IN GOPPA, NON PER NIENTE, GIA' UNA MEGA CONDANNA A GALERA PER IL FALLIMENTO FINPART
http://www.romacapitale.net/politica/34-politica/14277-cyberspionaggio-da-renzi-a-monti-a-draghi.html
http://www.pmli.it/articoli/2017/20170118_03L_Occhionero.html
https://interestingpress.blogspot.pt/2017/01/lingegnere-e-la-maratoneta-la-rete-di.html
http://www.ilpost.it/2017/01/11/inchiesta-cyberspionaggio-occhionero-roma/
http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/VERME-SCHIFOSO-UBALDO-LIVOLSI-OCCHIONERO-FININVEST-DOVREBBE-ESSERE-IN-GALERA-ORA-A-CIUCCIARE-IL-CAZZ-td4895912.html )
COMPLIMENTI VIVISSIMI AL VERO UOMO DI STATO, ROBERTO DI LEGAMI, CHE DAL SCHIFOSISSIMAMENTE NAZISTA E PRO COSA NOSTRA, NONCHE' PARTE DI VERMINOSA NUOVA P2, POLIZIOTTO VOMITEVOLMENTE BERLU-S-MAZZETTATO E BERLUS-C-ORROTTO FRANCO GABRIELLI, E' STATO DESTITUITO DAL PROPRIO LAVORO, IN QUANTO "SI E' AZZARDATO" A SALVARE LA DEMOCRAZIA!!!
http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/occhionero-massoneria-gabrielli/
VERGOGNA E STRA VERGOGNA, TRATTASI DI ENNESIMO SGOZZAMENTO DI VALORI CHE PUZZA TANTISSIMO DI SPAPPOLA GIOVANNI FALCONE E PAOLO BOSELLINO, COMPRATORE DI GIUDICI A GOGO, PERVERTITISSIMO PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI (CHE DA ANNI, NON PER NIENTE, ORGANIZZA NUOVE OVRA E GESTAPO ASSASSINE, PRIMA COI PORCI KILLER GAETANO SAYA E RICCARDO SINDOCA, POI COI PORCI KILLER GIULIANO TAVAROLI ED EMANUELE CIPRIANI, POI COI PORCI KILLER "POMPINARO" PIO POMPA, NICOLO' POLLARI E MARCO MANCINI..CHE, MAI DA DIMENTICARE, INTENDEVANO AMMAZZARE CHI "OSASSE" ESSERE NON BERLUSCONICCHIO, VIA "DISARTICOLAZIONI EFFETTUATTE ATTRAVERSO TRAUMI...KILLER"
http://www.veritagiustizia.it/old_rassegna_stampa/la_stampa_piano_traumatico_contro_la_sinistra.php
http://www.societacivile.it/focus/articoli_focus/sismi4.html
http://www.pmli.it/sismicolpivanemiciberlusconi.htm
ED ULTIMAMENTE COI PORCI KILLER UBALDO LIVOLSI, PAOLO BARRAI, DANIELE MINOTTI, FRANCESCA OCCHIONERO E GIULIO OCCHIONERO..ULTIMI DUE, ORA, IN CARCERE, SPERIAMO AL PIU' PRESTO, IN COMPAGNIA DI TUTTO IL RESTO CITATO DI NAZIGANG)!

Unknown ha detto...

2
TORNIAMO IN OGNI CASO, ALL'EFFERATO ASSASSINO DANIELE MINOTTI, NOW AND STRA RIGHT NOW, PLEASE! AVVOCATO PEDOFILO DI GENOVA E RAPALLO, PURE SU FACEBOOK!
SUA LA SETTA DI SATANISTI, ANZI, SUA LA SETTA DI SATA-N-AZISTI STUPRA BAMBINI, CON DENTRO IL PARI PEDERASTA GIULIANO FERRARA!
E SPECIALMENTE IL PARI PEDERASTA CLAUDIO CERASA, NATO A PALERMO, AFFILIATO MAFIOSO DA ANNI (AFFILIATO MAFIOSO DA ANNI E PER QUESTO POSTO IN GOPPA AL FOGLIO..FOGLIO DA USARE PER PULIRSI IL CULO..BUT OCHO..E' INFESTATO DI NEONAZISMO, P2 E MAFIE DI MEZZO MONDO.. POSTO IN GOPPA AL FOGLIO DALL'EDITORE DI COSA NOSTRA NUMERO UNO AL MONDO, SILVIO BERLUSCONI... IL VISCIDO TOPO DI FOGNA E NOTO PEDOFILO CALUDIO CERASA, E' PARTE, E DA UN DECENNIO, DELLA FAMIGLIA MAFIOSA MEG-A-SSASSINA DEI CIMINNA, MANDAMENTO DI CACCAMO..POSTO IN GOPPA AL FOGLIO, POI, IN QUANTO AMANTE OMOSESSUALE DI GIULIANO FERRARA..E ABBIAMO ANCHE PARECCHIE FOTO A PROPOSITO).
COME PURE, IL PARI PEDERASTA PAOLO BARRAI DI CRIMINALISSIMA BLOCKCHAIN INVEST, CRIMINALISSIMA BIGBIT, CRIMINALISSIMA WMO SAGL LUGANO, CRIMINALISSIMA WORLD MAN OPPORTUNITIES LUGANO, CRIMINALISSIMA WMO SA PANAMA, CRIMINALISSIMA BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 A MILANO, CRIMINALISSIMO BLOG MERCATO LIBERO ALIAS "MERDATO" LIBERO (SU CUI TROVATE TUTTO, QUI https://it-it.facebook.com/public/Truffati-Da-Paolo-Barrai). ED IL PARI PEDERASTA STEFANO BASSI DI TORINO E DE IL GRANDE BLUFF. https://it-it.facebook.com/stefano.bassi.758 TUTT'UNO CON LA NDRANGHETA E DA DECENNI. CINTURA FRA LA ASSASSINI CALABRESI BASATI IN PIEMONTE, BEN NOTO SPAPPOLA MAGISTRATI E PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI, OLTRE CHE LEGA LADRONA. LAVATRICE FINANZIARIA DEI KILLER NDRANGHETISTI CROTONESI DELLE FAMIGLIE VRENNA E MEGNA, VERI E PROPRI PADRONI DI TORINO.

PER NON PARLARE DEL PARI PEDERASTA E MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI PAOLO CARDENA' DI CRIMINALISSIMO BLOG VINCITORI E VINTI (SEMPRE A LAVARE CASH ASSASSINO, SPECIE DEI MAFIOSI CRISAFULLI DI MILANO, MA NON SOLO)
https://it.linkedin.com/in/paolo-carden%C3%A0-6a610827
IL PARI PEDERASTA E MEGA RICICLA SOLDI NDRANGHETISTISSIMI, ROCCO TRIPODI CRIMINALISSIMA DI HYPO TIROL BANK PARMA..E DI NAZISTA CASA POUND,
http://it.viadeo.com/it/profile/rocco.tripodi
https://www.facebook.com/Rocco-Tripodi-1537588826544365/
CHE INSIEME AL PARI PEDERASTA E MEGA RICICLA SOLDI NDRANGHETISTISSIMI NICOLA VACCARI DI INBITCOIN TRENTO. E' TUTT'UNO CON LA IMMENSAMENTE ASSASSINA COSCA PESCE DI GIOIA TAURO, CHE DA GIOIA TAURO SBARCA TONNELLATE DI COCAINA OGNI MESE
https://it.linkedin.com/in/nicolavaccari
(A LITTLE JOKE.. CHE PERO' E' SCIOCCANTISIMA REALTA', PIU' CHE A LITTLE JOKE: SONO OMOSESSUALI DI TIPO DEPRAVATISSIMO, ROCCO TRIPODI DI HYPO HYPO TIROL BANK PARMA ED IL VERME CRIMINALE NICOLA VACCARI DI INBITCOIN TRENTO.. QUINDI.. PIU' CHE PER LA COSCA DEL LORO AMATISSIMO "PESCE"..PER CHI POTEVANO "TRABAGGHIARI, AAAA"?!?!?)!!!
DI STA TOPAIA FASCIOMAFIOSA FACEVAN PARTE IN PIENO E STRA PIENO, IL PEDERASTA E MEGA RICICLA SOLDI DI STIDDA E COSA NOSTRA, RICCARDO CASATTA DI CRIMINALISSIME ETERNITY WALL E BLOCKCHAINLAB
https://it.linkedin.com/in/riccardocasatta
ED IL, NOTO A LONDRA COME " THE CRIMINAL BEAST", PORCO CRIMINALISSIMO THOMAS BERTANI DI ORACLIZE
https://uk.linkedin.com/in/thomasbertani
UNA DELLE PRINCIPALI LAVATRICI DI CASH KILLER DI MAFIA, CAMORRA, NDRANGHETA, MALAVITE DI MEZZO MONDO NELLA CITY LONDINESE (I DUE PONGONO A DISPOSIZIONE AD ASSASSINI SU ASSASSINI DI TUTTO IL PIANETA TERRA, I MEGA LAVA CASH MAFIOSO SISTEMI BLOCKCHAIN E BITCOIN
http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2017-01-24/bitcoin-riciclaggio-invisibile-mafie-e-terrorismo-internazionale-164825.shtml?uuid=AEISiAH
https://www.theguardian.com/technology/2016/jan/20/bitcoin-netherlands-arrests-cars-cash-ecstasy)
PARTE DELLA NAZIGANG E' IN STRA PIENO IL BASTARDO FASCIORAZZISTA E MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI, GIACOMO ZUCCO DI CRIMINALISSIMA BHB-BLOCKCHAINLAB, BLOCKCHAINLABIT, ASSOB.IT E WMO SA PANAMA (OLTRE CHE DI CITATI KU KLUK KLANISTI TEA PARTIES).

Unknown ha detto...

3
TRATTASI DI ALTRO CIUCCIA CAZZI MORTI DI SILVIO BERLUSCONI, CHE, PER LO STESSO PEDOFILO SPAPPOLA MAGISTRATI SILVIO BERLUSCONI, MEGA RICICLA SOLDI KILLER DI BEN 7 NDRINE BASATE NEL MILANESE (FRA CUI LA MEGA SANGUINARIA NDRINA DI SANTO PASQUALE MORABITO). COME DELL'EFFERATO KILLER CAMORRISTA SALVATORE POTENZA!
AND THEN AGAIN AND AGAIN AND AGAIN...
FAN PARTE DI QUESTA GANG NAZINDRANGHETISTA, IL PARI PEDERASTA MAURIZIO BARBERO DI TECHNOSKY MONTESETTEPANI
https://it.linkedin.com/in/maurizio-barbero-a521978
(CHE ERA CIO' CHE UNIVA IL BASTARDO HITLERIANO GIULIO OCCHIONERO AD ENAV
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/13/giulio-occhionero-un-cyberspione-che-piu-maldestro-non-si-puo/3312745/
http://www.repubblica.it/cronaca/2017/01/10/news/cyberspionaggio_inchiesta-155753314/
DI CUI, NON PER NIENTE, TECHNOSKY MONTESETTEPANI, SOCIETA' CONTROLLATA DA SERVIZI SEGRETI DI ESTREMA DESTRA, SPESSISSIMO ANCHE ASSASSINI, E' IN PIENO, PARTE).
IL NOTO RICICLA SOLDI MAFIOSI MATTEO PARDU DI CRIMINALISSIMO STUDIO DI COMMERCIALISTI DEL SOLDATO DI LA SPEZIA!
https://it.linkedin.com/in/matteo-pardu-90658820
LA NOTISSIMA PEDOFILA ELISA COGNO DI FRUIMEX SAS ALBA E TORINO.
http://www.impresaitalia.info/mstdb80753147/fruimex-di-cogno-elisa-e-c-sas/alba.aspx
http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/SBORRATA-TUTTA-NEL-CULO-ELISA-COGNO-FRUIMEX-ALBA-TORINO-BLOGSPOT-TROIA-SATA-N-AZISTA-CHE-DIFFAMA-SUL-td4895643.html
LA NOTISSIMA PEDOFILA, TANTO QUANTO, PIERA CLERICO DI FRUIMEX SAS ALBA E TORINO.
http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/BASTARDISSIMA-TROIA-PIERA-CLERICO-FRUIMEX-A-CAPO-ANZI-A-quot-KAPO-quot-DI-TANTE-SETTE-SATANISTE-ANZI-td4897000.html
AND THERE WE GO AGAIN AND AGAIN: IL PARI PEDERASTA AZZERA RISPARMI FEDERICO IZZI DETTO ZIO ROMOLO ( MEGA RICICLA CASH MALAVITOSO DEI GIRI LERCI DI MAFIA CAPITALE E DI CAMORRISTI PRESENTI NEL BASSO LAZIO
https://meloniclaudio.wordpress.com/2016/12/30/la-camorra-a-roma-e-nel-lazio/
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2016/03/04/blitz-contro-camorra-nel-casertano-nel-basso-lazio-arresti_Ee3CRNYmUmhxiTgmJJK3kI.html ).
IL PARI PEDERASTA E MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI ANDREA SCARSI DI BANCA IFIGEST MILANO
https://it.linkedin.com/in/andrea-scarsi-67a04a9
https://www.yatedo.com/p/Andrea+Scarsi/normal/1849658805458f948a8d95eb518850a4
IN PASSATO PURE A TRAFFICARE IN MONTE PASCHI AL FINE DI EFFETTUARE LA MEGA RUBERIA MASSONICO-NAZIFASCISTA POSTA IN ESSERE DAL PORCO GIUSEPPE MUSSARI
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/10/01/mps-processo-milano-ex-vertici-giuseppe-mussari-antonio-vigni-e-gianluca-baldassarri/3069322/
FIGLIO DI NOTISSIMO GINECOLOGO SATANISTA E PEDOFILO ALESSANDRO SCARSI DI LATINA, CHE UCCIDEVA BAMBINI PER LEVARGLI ORGANI DA VENDERE, CHE STUPRAVA E FACEVA ABORTIRE PROSITUTE MINORENNI ALBANESI A GOGO E CHE PER TUTTO QUESTO E' FINITO IN GALERA
http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=2285
https://groups.google.com/forum/#!topic/it.hobby.fai-da-te/V_4dMdeCZQA
PER NON PARLARE DEI PRIMA CITATI: NOTA PEDOFILA ANSELMA DEL'OLIO (SPOSATA COL VICE KAPO' E VICE CAPO DEI VERMI PRIMA CITATI: GIULIANO FERRARA). ED IL GIA' ARRESTATO PER AVER STUPRATO BAMBINI DI 11 ANNI, REGISTA BRESCIANO PEDERASTA GIUSEPPE LAZZARI!!!
http://milano.repubblica.it/cronaca/2016/08/09/news/pedofilia-145677361/
NON PER NIENTE... FRA ANSELMA DELL'OLIO E GIUSEPPE LAZZARI, VI FURONO MOLTE SLINGUATE "PEDOFILESCO-MEDIATICHE", NEGLI ULTIMI ANNI, TIPO QUESTA
http://video.corriere.it/sesso-11enne-arrestato-regista-giuseppe-lazzari-l-intervista-rai/4287e44c-5e41-11e6-bfed-33aa6b5e1635
MA ORA... COME CANTAVA LA GRANDISSIMA LYNN COLLINS, PRODOTTA DALL'ANCORA PIU' GRANDE JAMES BROWN...
"AGAIN AND AGAIN AND AGAIN"!!!
https://www.youtube.com/watch?v=wB5KgOXHcxc
NASCONDETE I VOSTRI FIGLI, PLEASE, DA NOTO AVVOCATO PEDOFIL-O-MOSESSUALE DANIELE MINOTTI (FACEBOOK)!

Unknown ha detto...

4
NOTISSIMO AVVOCATO PEDERASTA INCULA BAMBINI DANIELE MINOTTI DI RAPALLO E GENOVA (DA ANNI ED ANNI ISCRITTO PRESSO GLI ANIMALI PAZZI CHE STUPRANO ADOLESCENTI E BIMBI, OSSIA I PORCI DEPRAVATISSIMI DI " ORGOGLIO PEDOFILO" https://en.wikipedia.org/wiki/North_American_Man/Boy_Love_Association)!
E' SUA LA SETTA DI SATANISTI STUPRA BIMBI CON DENTRO IL REGISTA, PURE PEDOFILO, GIUSEPPE LAZZARI (ARRESTATO), LA NOTA PEDOFILA TANTO QUANTO, ANSELMA DELL'OLIO ( CHE, COME AVETE VISTO E RI VEDRETE IN UN VIDEO QUI A SEGUITO, DA' DEL GENIO, DA' DEL FENOMENO, DI CONTINUO, AL SUO COMPARE DI ORGE SODOMIZZA RAGAZZINI: GIUSEPPE LAZZARI).
ED IL, NOTORIAMENTE, DA SEMPRE PEDOFIL-O-MOSESSUALE GIULIANO FERRARA! COME IL PEDERASTA AFFILIATO A COSA NOSTRA, IL VISCIDO VERME CLAUDIO CERASA, NATO A PALERMO IL 7.5.1982, PARTE DELLA FAMIGLIA MEGASSASSINA CIMINNA DI CACCAMO. E PROPRIO IN QUANTO PARTE DI COSA NOSTRA E DA VARI ANNI, POSTO DAI, DA SEMPRE EDITORI MAFIOSI UBER ALLES, SILVIO BERLUSCONI E GIULIANO FERRARA, IN GOPPA AL FOGLIO (DA USARE SEMPRE E SOLO QUANDO FINISCE LA CARTA IGIENICA, MA CON ACCORTEZZA, PLEASE: E' UN FOGLIO INFETTATO DA CRIMINI DI OGNI, NON SOLO MEDIATICI, NON SOLO FRUTTO DELLE PIU' DELINQUENZIALI FAKE NEWS, MA ANCHE CRIMINI ASSASSINI, TERRORISTICI DI ESTREMA DESTRA, NAZIFASCISTI, MAFIOSI, CAMORRISTI, NDRANGHETISTI)!
SI, E' PROPRIO TUTTO COSI':
LO HANNO BECCATO UN'ALTRA VOLTA A STO SCHIFOSO SATANISTA, ANZI, A STO SCHIFOSO SATA-N-AZISTA PEDOFIL-O-MOSESSUALE DI DANIELE MINOTTI, AVVOCATO CRIMINALISSIMO DI RAPALLO E GENOVA ( GIA' AI TEMPI A FARE ORGE PEDOFIL-O-MOSESSUALI CON DON RICCARDO SEPPIA
http://grokbase.com/t/python/python-list/148jckyh1w/avvocato-pedofilomosessuale-ed-assassino-daniele-minotti-facebook-oltre-che-nazi-megalava-euro-mafiosi-e-come-detto-mandante-di-omicidi-o-suicidate-stalker-di-eroe-civile-michele-nista-su-ordine-di-tiranno-fasciocamorrista-silvio-berlusconi

STUDIO DI CRIMINALISSIMO PEDERASTA DANIELE MINOTTI
Sede di Rapallo (GE)
Via della Libertà, 4/10 – 16035 RAPALLO (GE)
Tel. +39 0185 57880
Sede di Genova
Via XX Settembre 3/13 16121 – GENOVA)
CHE EFFETTUA ANCHE, DA SEMPRE, TANTO RICICLAGGIO DI CASH MAFIOSO, COME PURE ROVINA O TERMINA LA VITA DI GENTE PER BENISSIMO. ATTRAVERSO COMPLOTTI MASSO-N-AZIFASCISTI, OSSIA, DI LOGGE SATANICHE DI ESTREMA DESTRA. MA ANCHE ORDINANDO OMICIDI! STO VERME SCHIFOSO DI DANIELE MINOTTI FACEVA PARTE DI UNA SETTA DI PEDERASTA BERLUSCONICCHI!
IL CUI CAPO-KAPO' E' OVVIAMENTE LO SBAUSCIA TROIE BAMBINE MAROCCHINE, NONCHE' SPAPPOLA MAGISTRATI, PEDOFILO NUMERO UNO AL MONDO: SILVIO BERLUSCONI! SUO CAROGNESCO MANDANTE DI MILLE CRIMINALITA' E STALKING VIA WEB! ASSOLUTA METASTASI ASSASSINA E MONDIALE DI DEMOCRAZIA E GIUSTIZIA!
http://www.huffingtonpost.it/2015/03/26/intervista-gianni-boncompagni_n_6945522.html
http://www.cappittomihai.com/tag/pedofilo/
http://www.ibtimes.co.uk/silvio-berlusconi-paid-10m-bribes-bunga-bunga-girls-paedophile-prostitution-trial-1508692
http://www.magicrules.pw/2013/Jul/18/16000.html
SEGUITO A RUOTA DAL MEGA SACCO STRA COLMO DI ESCREMENTI, NOTISSIMO PEDOFIL-O-MOSESSUALE TANTO QUANTO, GIULIANO FERRARA (LUI STESSO CONSIGLIA IL FARSI SODOMIZZARE, QUI
http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/giuliano-ferrara-omosessualita-giochetto-consiglio-contro-natura-1483446/
GIULIANO FERRARA E' DA SEMPRE UN PPP..PPP PUZZONE PORCO PERVERTITO PEDOFILO PEDERASTA PIDUISTONE PAZZO CHE AMA PARTECIPARE AD ORGE OMOSESSUALI A GO GO.. QUESTE FOTO E QUESTO LIBRO LO STRA CHIARISCONO
http://cdn-static.dagospia.com/img/patch/archivio/d0/ferrara_nudo_Visto_exc.jpg
https://www.ibs.it/arcitaliano-ferrara-giuliano-biografia-di-libro-pino-nicotri/e/9788879531337 ).

Unknown ha detto...

5
RI SEGUITO A RUOTA DAL NOTO FIGLIO DI PUTTANA CALUDIO CERASA (TWITTER & IL FOGLIO.. DA USARE SOLO E SEMPRE PER PULIRSI IL CULO QUANDO FINISCE LA CARTA GIENICA, BUT BIG BIG & STRA BIG OCHO: E' INFETTATO DI MAFIA, P2 E NAZISMO). NATO A PALERMO. MASSONE CRIMINALISSIMO PARTE DI COSA NOSTRA: FAMIGLIA CIMINNA, MANDAMENTO DI CACCAMO.
http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/PEDOFILO-CIUCCIA-CAZZI-CLAUDIO-CERASA-TWITTER-E-IL-FOGLIO-DA-USARE-PER-PULIRSI-IL-CULO-SE-FINISCE-LA-td4896516.html
SATANAZISTI PEDOFILI DANIELE MINOTTI, GIULIANO FERRARA, CLAUDIO CERASA... ED IL GIA' TRE VOLTE IN GALERA PAOLO BARRAI, NATO A MILANO IL 28.6.1965, DI CRIMINALISSIMA BIGBIT, CRIMINALISSIMA BLOCKCHAIN INVEST, CRIMINALISSIMA WORLD MAN OPPORTUNITES LUGANO, CRIMINALISSIMA WMO SAGL LUGANO, CRIMINALISSIMA WMO SA PANAMA, CRIMINALISSIMA BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 MILANO E CRIMINALISSIMO BLOG MERCATO LIBERO ALIAS “MERDATO” LIBERO. DI CUI TROVATE "NON POCHE" NOTIZIE ( CHE PRESTO SARANNO AMPLIATE ALL'INFINITO) QUI https://it-it.facebook.com/public/Truffati-Da-Paolo-Barrai ).
PARTE DELLA SETTA INCULA BAMBINI SU BAMBINI ERA IN PIENO ANCHE L' APPENA ARRESTATO PER PEDOFILIA, REGISTA BRESCIANO GIUSEPPE LAZZARI ( PEDOFILO E NON PER NIENTE, DA SEMPRE BERLUSCONIANISSIMO..OO CHE CASO, OO)!
http://www.bresciaoggi.it/territori/citt%C3%A0/abusi-su-un-undicenne-arrestato-lazzari-1.5058394
http://www.giornaledibrescia.it/brescia-e-hinterland/i-poliziotti-lazzari-minacciava-la-madre-del-ragazzino-1.3110508
CHE QUI SLINGUA IDEOLOGICAMENTE E MEDIATICAMENTE, CON LA PARIMENTI STUPRA BIMBI E STUPRA BIMBE, DA SEMPRE PARI PEDOFILA ANSELMA DELL'OLIO. CHE, NON PER NIENTE, NEL VIDEO CHE QUI SEGUE, DA' ALL'ACCERTATO PEDERASTA GIUSEPPE LAZZARI, DEL GENIO E FENOMENO, A GO GO (ULLALA' CHE COINCIDENZUZZA BEDDA, ULLALA')!
http://video.corriere.it/sesso-11enne-arrestato-regista-giuseppe-lazzari-l-intervista-rai/4287e44c-5e41-11e6-bfed-33aa6b5e1635
OVVIAMENTE, IN QUANTO PARTE DELLA STESSA SETTA SATANISTA E PEDOFILESCA DI SILVIO BERLUSCONI, GIULIANO FERRARA, CLAUDIO CERASA, GIA' 3 VOLTE IN GALERA PAOLO BARRAI ED IL CITATO NOTO AVVOCATO PEDERASTA SODOMIZZA BAMBINI: DANIELE MINOTTI DI GENOVA E RAPALLO. PURE AGENTE SEGRETO IN COPERTO, DI TIPO ASSASSINO. SI, ASSASSINO, PER OVRA E GESTAPO PUBBLICHE E PRIVATE DI SILVIO BERLUSCONI!
VOLETE ALTRE PROVE ED INIDIZI? IAMM BELL, IA'....GUARDATE QUESTI LINKS CHE SEGUONO, PLEASE..GUARDATE COME STO PEDERASTA INCULA BAMBINI DI DANIELE MINOTTI SEMPRE DIFENDA SUOI DEPRAVATI "COLLEGHI", OSSIA VOMITEVOLI PEDOFILI COME LUI! O COME DIFENDA STUPRATORI SESSUALI! O IL FARE SESSO CON POCO PIU' CHE BAMBINI, IN GENERALE!
http://www.lettera43.it/cronaca/adescava-minorenni-sul-web-miltare-a-processo_43675123449.htm
http://genova.repubblica.it/cronaca/2014/02/26/news/sesso_virtuale_in_cambio_di_soldi_per_videogame-79717213/
http://www.primocanale.it/notizie/accusato-di-adescare-minori-su-web-condanna-4-anni-e-4-mesi-142040.html
http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2008/08/14/ALZmws0B-denuncio_badante_sgozzata.shtml
http://www.ansa.it/liguria/notizie/2014/06/20/adescava-minori-sul-web-condannato_36c57304-90aa-4c7f-8463-c7d610ed10dd.html
http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2013/04/19/news/casolare-a-luci-rosse-il-pm-7-anni-e-mezzo-all-ex-dipendente-nca-1.6917147
E QUI A SEGUITO, LEGGETE, SEMPRE, PLEASE, LA TESTIMONIANZA DI STEFAN CUMESCU! CHE APPENA A 14 ANNI FU PRIMA DROGATO, POI STUPRATO, POI SODOMIZZATO A SANGUE, POI SODOMIZZATO QUASI A MORTE, DAL BASTARDO NAZIPEDERASTA DANIELE MINOTTI, MASSONE NEO PIDUISTA, AVVOCATO INCULA RAGAZZINI, AVVOCATO INCULA BAMBINI, COME COSI' AVVOCATO DI MAFIOSI ASSASSINI E/O CRIMINALI DI OGNI....
http://www.nyg-forum.xyz/2014/Oct/26/357297.html
http://www.macportables.pw/2014/Oct/07/43480.html ).

Unknown ha detto...

6
LEGGETE PURE QUESTI ALTRI VARI TESTI CHE CHIARISCONO QUANTO IL REPELLENTE PEDOFILO INCULA BAMBINI, DANIELE MINOTTI STESSO, DA SEMPRE, RICICLI PURE SOLDI ASSASSINI DI COSA NOSTRA, CAMORRA E NDRANGHETA! A GO GO!!
https://lists.gt.net/python/python/1270814
http://grokbase.com/t/python/python-list/148jckyh1w/avvocato-pedofilomosessuale-ed-assassino-daniele-minotti-facebook-oltre-che-nazi-megalava-euro-mafiosi-e-come-detto-mandante-di-omicidi-o-suicidate-stalker-di-eroe-civile-michele-nista-su-ordine-di-tiranno-fasciocamorrista-silvio-berlusconi
http://www.perl-tk.pw/2014/Sep/19/12201.html
http://www.hardwaresystems.pw/2014/Sep/17/5.html
http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/FIGLIO-DI-PUTTANA-DANIELE-MINOTTI-AVVOCATO-PEDOFILO-DI-RAPALLO-PURE-SU-FACEBOOK-NAZI-LAVA-CASH-MAFIO-td4896126.html
http://jenkins-ci.361315.n4.nabble.com/FIGLIO-DI-PUTTANAZZA-DANIELE-MINOTTI-AVVOCATO-PEDOFILO-DI-RAPALLO-SU-FACEBOOK-LAVA-CASH-MAFIOSO-NAZI-td4896381.html
A VOI IL TESTO PRIMA CITATO, DEL 2014, DEL GRANDISSIMO STEFAN CUMESCU, NARCOTIZZATO E POI INCULATO A SANGUE, QUASI INCULATO A MORTE, DAL MASSONE NAZIFASCISTA E FILO MAFIOSO, NONCHE' VERMINOSO PEDOFILO DANIELE MINOTTI, AVVOCATO DI RAPALLO E GENOVA! TESTO, CHE COME PRIMA CITATO, POTETE TROVARE ANCHE QUI:
http://www.nyg-forum.xyz/2014/Oct/26/357297.html
http://www.macportables.pw/2014/Oct/07/43480.html
( I POSTS DI STEFAN CUMESCU, DI CUI ERA STRA COLMA LA RETE, SONO QUASI STATI FATTI TUTTI CANCELLARE DALL'ASSASSINO NAZISTA MAFIOSO PEDOFILO DANIELE MINOTTI... OVVIO, HA LA COSCIENZA LERCIA, SE LA FA SOTTO A PROPOSITO CHE LA SUA PERVERTITISSIMA, ASSASSINA REALTA', POSSA VENIRE A GALLA..LA FAREMO VENIRE E STRA VENIRE A GALLA NOI.. MEGLIO MORTI CHE ARRESI Y DE STRA VERDAAAD!!!)!!!!!!

Ciao tuti e scusate de mio italiano. Io sono rumeno e non me nascondo: me chiamo Stefan Cumescu e sono stato sodomizzato con violenza da avvocato assassino e pederasta Daniele Minotti di Rapallo e Genova, esatamente nel estate 2009! Infati, io ora tengo 19 anni. Quindi, 5 anni e pasa fa tenevo 14 anni. E bene, 5 anni fa avvocato di giri nazifascisti misti a Cosa Nostra, Camorra, Ndrangheta, Daniele Minotti di Rapallo e Ganova, mi diede tre grammi di cocaina da vendere misti a qualcosa che te fa perdere sensi... mi fece svenire apposta e mentre ero mas di morto che vivo, me sodomizzo'. Vi era anche pancione pieno di merda Giuliano Ferrara de Il Foglio a guardare, ridere, cercare de masturbarse invano esendo noto impotente da sempre.
Vi era anche il banchiere schifosamente pedofilo Gabriele Silvagni di Banca Carim Rimini, e sua moglie, notia prostituta, tante quanto pedofila Raffaella Vaccari, sempre de Rimini. Il filio de putana avvocato Daniele Minotti, criminalissimo avvocato di Rapallo e Genova me sodomizzo' insieme ad altri sei di suoi giri fascisti e mafiosi. Ho anche prove di tuto questo. Io, ora, Stefan Cumescu di Genova, quartiere Caruggi, facio il muratore, basta droga, basta prostituirsi (como doveti de fare a seguito di questo stupro, per poter rimanere vivo, per non venire amazato, e doveti de prostituirmi proprie su ordine de Mafia Berlusconiana e Fascismo Berlusconiano, a Genova, rapresentati da questo bastardo sodomizza bambini de avvocato Daniele Minotti). Guadanio un decimo di quanto guadaniavo prima e lavoro il triplo di quanto prima. Ma preferisco di questo, sento la mia vita uno poco di maggiore securo. Ma avvocato di Hitler, Vallanzasca e Satana, avvocato filio de putana di Silvio Berlusconi e Giuliano Ferrara, nazista e mafioso pederasta Daniele Minotti di Genova e Rapallo, davvero fa parte di setta di maniaci sessuali omosessuali molto pericolosi. Ciao. Stefan Cumescu da Romania.