martedì 3 giugno 2008

Pinocchio




Tutto come da copione, campagna elettorale col sorriso, promesse su promesse, tante parole al vento per gli allocchi, slogan, insulti. Nei primi giorni di governo si è discusso di tutto, da Alitalia, ai rifiuti, alla detassazione degli straordinari, all’abolizione dell’ici, alla rideterminazione dei mutui. Pidiellini in visibilio, leghisti ad osannare Calderoli e compagni, insomma sembrava si fosse creato un sodalizio indissolubile. Ma raccontare frottole è una cosa, governare è un’altra. Se analizzassimo seriamente le riforme applicate fino ad ora ci renderemmo conto che si sta delirando.

Alitalia sta miseramente fallendo sperperando milioni su milioni, l’ici è stata eliminata indistintamente a pressoché tutte le abitazioni, fatta eccezione per i castelli e come prezzo per finanziare la riforma sono stati tagliati fondi per le forze dell’ordine, e di conseguenza fondi per garantire la sicurezza. Sono state eliminate risorse destinate alle infrastrutture del sud concedendo però l’ appalto all’Impregilo (la stessa Impregilo che in Campania avrebbe dovuto occuparsi dello smaltimento dei rifiuti) per la costruzione del ponte sullo stretto. I mutui sono stati riportati ai tassi fissi aumentando però la durata del contratto con vantaggi per le banche. Ogni giorno il governo Berlusconi regala delle perle da incorniciare.

Il “liberale – filo protezionista” Tremonti oggi se ne è uscito con la geniale idea di supertassare i petrolieri. Davvero una pensata da statista consumato. Verrebbe da chiedere a Tremonti se è in grado di spiegare su chi si rifaranno i petrolieri una volta tassati. Anche il più ingenuo capirebbe che i più penalizzati dall’operazione sarebbero i consumatori finali. Ma Tremonti è un esperto di diritto tributario, quindi se lo dice lui deve per forza aver ragione.

Ma Berlusconi si sta superando. Nell’indifferenza generale oggi il premier ha dichiarato che ''Per il futuro, Alitalia avra' convenienza a trovare accordi con compagnie internazionali, ed Air France potrebbe essere un'ottima soluzione''. Non so voi ma alla notizia ho avuto un leggero mancamento. Air France? Ma proprio quell’Air France che era stata demonizzata in campagna elettorale? Quell’Air France che era venuta a colonizzarci? Sembra incredibile ma è proprio quella.

Come minimo mi aspettavo un’insurrezione generale, mi aspettavo miriadi di giornalisti a chiedere al presidente del consiglio che fine avesse fatto la cordata italiana, che fine avessero fatto i vari Ligresti, le banche, le ferrovie dello Stato, le fantomatiche compagnie brasiliane. Niente di tutto ciò. Berlusconi ha l’incredibile facoltà di dire tutto e il contrario di tutto senza rispondere mai delle proprie azioni. Si prende gioco delle gente, e lo fa grazie ad un consenso mussoliniano, ma lo fa col sorriso sulle labbra ed è questo che conta per l’Italiano medio.

L’altra notizia importante di oggi sono i primi prevedibili screzi con la Lega sul reato dell’immigrazione clandestina. Dopo i vari proclami di Maroni, Castelli , Bossi, Calderoli, oggi Berlusconi incalzato dall’Onu e da esponenti del Vaticano ha dovuto fare marcia indietro. Ma la cosa non può sorprendere più di tanto. E’ evidente che l’applicazione di una norma di questo tipo metterebbe in ginocchio il già disastrato sistema giustizia. Si andrebbero ad ingolfare i tribunali senza peraltro risolvere il problema. La maggior parte dei clandestini sono privi di documento e quindi sarebbe impossibile rispedirli al loro paese di origine. Pensare che vengano fatti davvero processi per direttissima per ovviare al problema è pura follia e la naturale conseguenza sarebbe un surplus di detenuti nelle carceri.

Ma tanto Berlusconi sa che la memoria degli Italiani è corta. La lega minaccerà di impugnare le armi, dopo di che calerà le braghe al cospetto di Berlusconi come fa con costanza da quindici anni. Passerà qualche giorno e tutto cadrà nel dimenticatoio. Non ci resta che dire "Io speriamo che me la cavo".

10 commenti:

Luca ha detto...

Air France un ottima soluzione?!
...non ho più parole...meno male che Air France oggi stesso ha annunciato che per Alitalia ci vorrebbe un esorcista!! Beh, vorrei proprio vedere se riescono a trovarlo perchè se così fosse si potrebbe chiedere Jean-Cyril Spinetta di mandarlo in Italia per epurarci da Silvio Berlusconi!!

Roberto ha detto...

Contro i decreti incostituzionali varati dal governo Berlusconi che violano i diritti fondamentali della cittadinanza ad opporsi alla realizzazione del piano sull’emergenza rifiuti e che estendono all’energia il segreto di Stato autodenunciamoci tutti:

http://www.petitiononline.com/autden08/petition.html

Qui altre informazioni:

http://comitatoambientegualdocattaneo.blogspot.com/

PreZ ha detto...

Una cosa che non riesco a capire è come, a parte corruzioni varie al PSI e alla DC, quest'uomo sia riuscito a mettere su una multinazionale delle TV. Straparla come i mancati "selezionatori della nazionale" da bar Sport...

Pape Satan Aleppe ha detto...

Su una questione hai fatto centro:
Lo zerbinismo dei nostri giornalisti che non hanno mosso fiato per contestare Berlusconi quando ha detto che per Alitalia ci potrebbe essere un futuro con Airfrance ...
Ma quanto ci è costata la sua campagna elettorale?

Anonimo ha detto...

...non c'entra molto con l'articolo di oggi, ma merita attenzione, a proposito di disinformazione date un'occhiata al link:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=4686

Mauro ha detto...

Hai proprio ragione! Berlusconi ormai può dire tutto e il contrario di tutto, può prenderci continuamente per il culo, ma l'italiano medio non fa una piega e nessun giornalista gli chiede conto di quello che dice. Così come subito dopo la campagna elettorale era scomparsa la cordata italiana coi suoi figli, adesso la tanto odiata straniera Air France rappresenta un'ottima soluzione. Non ho parole...
Piccola nota: il gruppo cui è stato concesso l'appalto per la costruzione del Ponte sullo Stretto si chiama Impregilo, non Impregiro.

Alfiere ha detto...

Ormai l'italia è succube. E' spacciata. La magia è riuscita, in un modo che anche goebbels invidierebbe.

anita ha detto...

Io non ho parole...
Faccio anche notare il silenzio sulla decisione del Consiglio di Stato, tranne un paragrafetto sul Sole 24 ore.

omega ha detto...

Ma questa di Air France non l'avevo ancora sentita! Caspita, e dire che si poteva anche prevederlo... siamo davvero una massa di allocchi.

sR ha detto...

no comment...
lo smemorato di arcore è fatto così